Articoli correlati

2 Comments

  1. 1

    sofia.moretti

    Cosa penso di tutto ciò? beh semplice: trovo molto chiara la spiegazione trovata nell’articolo e le parole utilizzate mi rispecchiano molto, trovo che la radio -a prescindere dal paese- sia molto utile. Le parole anche se a volte non hanno un significato immediato, arrivano dritte al cuore. La stessa cosa accade con la radio: le riflessioni, la musica, le persone, ci fanno capire cosa siamo e chi vogliamo essere. La radio inoltre è uno strumento utile in caso di emergenza. Infine questa ci rende ancora più vicini ad altri, soprattutto in un momento del genere, perché grazie agli strumenti che abbiamo riusciamo a mettere in contatto più paesi e conoscere l’altro e ciò che sente e prova.

    1. 1.1

      Eva Mordenti

      [NDR: EVVIVA LA RADIO!!! Volete seguire in senso cronologico gli sviluppi del più potente e libero media del mondo? Non vi resta che leggere la prima parte di questa storia sull’invenzione che ha cambiato l’esistenza umana… A 112 anni dal primo Nobel scientifico a un italiano Guglielmo Marconi (nel 1909):
      BUONA LETTURA E… BUON ASCOLTO! https://www.savoiabenincasa.gov.it/magazine/2021/01/onde-di-speranza-voci-di-liberta/ ]

Lascia un commento

Powered By Savoia Benincasa C.M.: ANIS01200G C.F.: 93122280428

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.