Articoli correlati

8 Comments

  1. 1

    francesco.rivellini

    In questo articolo ho trovato alcuni spunti interessanti su come allenarmi anche a casa. Per uno sportivo come me, passare da tre allenamenti a settimana ad un interminabile periodo di riposo forzato, sicuramente pesa molto! Ogni tanto cerco di sfogarmi andando a correre o palleggiando in giardino, ma penso che per mantenere un po’ di muscolatura ci vogliono esercizi specifici, come quelli che vengono suggeriti nell’articolo. Per quanto riguarda l’alimentazione, devo ammettere che non faccio più molto attenzione a quello che mangio. A volte ho bisogno di tirarmi su il morale con spuntini che non sono molto salutari, ma siamo onesti.. Quanti di voi preferiscono mangiare una mela piuttosto che pizza e patatine?

  2. 2

    chiara

    Devo ammettere che ho adorato questo articolo, ma soprattutto sono rimasta molto colpita dal fatto che in questa piattaforma ci possa essere un articolo del genere… Bene, una piacevole sorpresa per me che sono una grande appassionata di questo tipo di cose, ossia restare in forma e mangiare sano: sono anche sempre alla ricerca di nuove tipologie di allenamento da fare a casa, dato che -soprattutto in questo periodo in cui siamo in zona rossa- ho smesso di fare i miei allenamenti abituali e adoro anche la sezione su nuovi cibi, ricette e regimi da poter attuare! Grazie SB!-)))

  3. 3

    maddalena.mannucci

    Trovo che quest’articolo sia stata pubblicato al momento giusto e nella situazione giusta, perché -visto che siamo di nuovo tutti chiusi in casa- fare un pò di sana attività fisica e seguire un’alimentazione corretta, potrebbe essere un ottimo stimolo con il quale affrontare le nostre giornate in cattività. Spesso si pensa che per stare a dieta alcuni alimenti, come pizza, dolci e gelati, vengano bannati nella piramide alimentare settimanale e tutto ciò che si consuma sia insapore e poco appetitoso, ma in realtà non è proprio così: infatti basta veramente poco per migliorare il proprio modo di vivere l’alimentazione. Il concetto di dieta più diffuso fa riferimento è qualcosa di stringente, che ci fa star male, e ciò spiega anche il perché tante persone non si rendano tanto disposte a scoprire nuovi regimi alimentari. All’interno dell’articolo vengono menzionati numerose opzioni per ciò che riguarda il buon cibo, abbinato ad uno stile di vita attivo, per quanto si possa, soprattutto ad oggi!’-/ Trovo che la prova costume non debba essere vista con timore, anzi debba spronare chi si sente addosso qualche chilo in più a muoversi, per se stesso, per restare in salute e per essere soddisfatti di sé e raggiungere il proprio obiettivo.

  4. 4

    rebecca francelli

    Personalmente ho apprezzato molto questo articolo, non mi ritengo “ossessionata” da questo argomento, ma nella mia famiglia a entrambe viene dato molto valore sia all’attività fisica, o allo sport in generale, sia all’alimentazione sana. Non ho mai seguito una dieta specifica perché a casa mia, tutti i giorni dell’anno, il cibo preparato ha una base salutare. Nonostante questo, a mio parere le informazioni fornite sono ben strutturate e possono risultare utili a chiunque voglia prendere spunti o consigli da esse. Non mi trovo molto d’accordo con alcune tipologie di diete, come ad esempio quella che comprende il digiuno o che consiste nell’assumere un numero “troppo” basso di calorie, ma, non essendo una dietologa, trovo comunque giusto che esse siano state inserite a livello informativo.

  5. 5

    Annalisa Borgognoni

    Finalmente un articolo che interessa molto noi ragazze (con l’ospite “dedicata”) e anche i maschietti che tengono alla loro salute e alla bellezza del loro fisico. Sappiamo tutti che per essere in salute non bisogna essere grassi, ma non sempre è facile riuscirci. L’alimentazione è molto importante, anzi è il fattore dominante. L’alimentazione infatti deve essere varia e ricca di frutta e verdura, ma, soprattutto a noi giovani, questi cibi non piacciono tantissimo. Anche mia madre deve quasi costringermi a mangiare le verdure, mentre per la frutta non ho problemi, eppure io sono una che ci tiene al suo fisico! Una cosa che ho imparato con il tempo è stata quella di bere acqua. Purtroppo, infatti, fino all’età di circa otto anni, non sapevo cosa fosse! Mi dissetavo solo con il tè e, se i miei genitori acquistavano quello deteinato, mi rifiutavo di berlo! Poi è scattato in me qualcosa e non l’ho più voluto bere… fortunatamente neanche le bibite frizzanti mi piacciono e così sono riuscita a mettermi in forma. Altro fattore importante, come riportato anche dall’articolo, è l’attività fisica. Si può e si deve fare per tanti motivi: per perdere peso, per non ingrassare oppure per avere un fisico tonico e quindi per un piacere personale. Quando sono a casa non riesco a passare neanche cinque minuti senza fare un po’ di attività fisica, un po’ di movimento. Avete scritto un articolo molto interessante completo. Avete spiegato in modo chiaro sia le varie attività fisiche da fare, sia come alimentarci per raggiungere gli obiettivi che ci prefissiamo. Avrei però una domanda da sottoporvi, o forse la possiamo chiamare una curiosità, alla quale spesso mi viene risposto in modo contrastante. Vorrei sapere da voi: ingrassa di più la pasta o il riso?

  6. 6

    chiara.baldinelli

    Questo articolo l’ho trovato molto interessante e, soprattutto per il periodo in cui ci troviamo, penso sia molto azzeccato: ora che siamo stati in zona rossa infatti, la maggior parte delle attività di educazione e cura fisiche sono state sospese e per questo molti ragazzi si sono trovati costretti ad allenarsi autonomamente in casa, anche se probabilmente gli esercizi non avranno avuto lo stesso beneficio di quelli, svolti con un allenatore.
    Però per mantenersi in forma oltre all’allenamento pomeridiano serve avere anche una giusta alimentazione, come leggiamo nell’articolo. Questi periodi di quarantena sono stati “una svolta” per molte persone, come ad esempio io fino ad ora non mi ero mai allenata in casa, mentre in queste settimane ho iniziato con una mia amica a fare palestra ogni giorno per circa un’ora, spesso lo usiamo come passatempo o comunque per svagarci un po’… Provateci!-)

  7. 7

    selvaggia.ottavianelli

    Secondo me questo articolo, tra tutti quelli che ho letto, è il più interessante.
    Al giorno d’oggi ci sono molti standard di bellezza, soprattutto riguardanti il fisico: io penso che ognuno di noi è bello a modo proprio anche con i propri difetti che possono essere un brufolo o qualche kilo in più o qualche kilo in meno.
    Però questo articolo può essere utile e può anche aiutarti a migliorare te stesso.
    Molti adolescenti fanno una dieta o un allenamento di testa propria e molte volte danneggiano il loro fisico con varie conseguenze su di esso quindi leggendo questo si possono raccogliere molti consigli.

  8. 8

    laura.schiaroli@savoiabenincasa.it

    Articolo molto interessante e utile specialmente in questo periodo in cui le palestre sono chiuse e le nostre vite si sono fatte più sedentarie, a causa del lungo tempo che siamo costretti a passare chiusi in casa.
    È necessario però capire quanto un’alimentazione sana e un allenamento costante, oltre a farci ottenere il fisico che tanto desideriamo, siano importanti principalmente per la nostra salute: avere una corretta alimentazione ci porterà ad avere un ottimo stato fisico con risultati positivi che riscontreremo anche con il passare degli anni, e praticare attività sportiva, oltre a farci bruciare calorie e a tenerci in forma, è un toccasana per il nostro benessere mentale. L’attività fisica infatti aumenta il livello nell’organismo di endorfine, sostanze chimiche che riducono il dolore e inducono un senso di benessere; di conseguenza, l’attività fisica può migliorare il tono dell’umore e il grado di energia, riuscendo perfino a mitigare i sintomi della depressione.
    Tuttavia avrei da obiettare riguardo una delle diete proposte nell’articolo: quella che prevede il consumo di 800 kcal giornaliere. Per esperienza personale, avendo fatto diverse diete ipocaloriche, ritengo l’assunzione di 800 calorie giornaliere troppo limitata, se non addirittura pericolosa per il nostro organismo, soprattutto nel periodo dell’adolescenza.
    Invito quindi i/le ragazzi/e che seguono una dieta, a pensare prima di tutto alla propria salute e poi all’aspetto fisico, ricordando di apprezzarci per ciò che siamo e di non farci influenzare troppo dai canoni imposti dalla società d’oggi.

Lascia un commento

Powered By Savoia Benincasa C.M.: ANIS01200G C.F.: 93122280428

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.